Servizi

Lasciati accompagnare durante tutte le fasi della compravendita immobiliare.

PLANIMETRIA CATASTALE

La planimetria è la rappresentazione grafica di un’unità immobiliare presso il catasto. La planimetria catastale è un documento che non ha scadenza, se non nel momento in cui ne viene presentata una versione aggiornata presso l’Agenzia delle Entrate, che va a sostituire la precedente.

ATTESTAZIONE DI PRESTAZIONE ENERGETICA

L’APE viene redatto da un “soggetto accreditato” chiamato certificatore energetico che ha competenze specifiche in materia di efficienza energetica applicata agli edifici. La formazione, la supervisione e l’accreditamento dei professionisti viene gestita dalle Regioni con apposite leggi locali. Circa la metà delle Regioni italiane ancora non hanno adottato delle normative proprie, in questo caso la legge vigente è quella nazionale (D.Lgs. 192/05)
Il certificatore energetico è solitamente un tecnico abilitato alla progettazione di edifici ed impianti come l’architetto, l’ingegnere ed il geometra.
Il certificatore può essere considerata una nuova professione, vedi come diventare certificatore energetico.
Il certificatore ha delle responsabilità civili e penali molto importanti.

VISURA IPOTECARIA

La visura ipotecaria (chiamata anche visura ipocatastale o accertamento immobiliare) è una attività di ricerca che permette di determinare se un soggetto, persona fisica o persona giuridica, risulta intestatario di beni immobili attraverso la verifica delle trascrizioni a favore e delle trascrizioni contro tale soggetto, oltre che di identificare la presenza di gravami sugli stessi beni immobili. I gravami possono consistere in: ipoteche legali (Equitalia – servizio riscossione tributi o compravendite), ipoteche giudiziali (iscritte sulla base di decreti ingiuntivi o di sentenze di condanna al pagamento di somme), ipoteche volontarie (ad es.: per accensione mutui, finanziamenti) e citazioni (atti che contestano la titolarità dell’immobile o chiedono la conclusione di un contratto preliminare – art. 2932 c.c.).

VISURA CATASTALE

La visura catastale consente la consultazione degli atti e dei documenti catastali e permette di acquisire:
– i dati identificativi e reddituali dei beni immobili (terreni e fabbricati)
– i dati anagrafici delle persone, fisiche o giuridiche, intestatarie dei beni immobili
– i dati grafici dei terreni (mappa catastale) e delle unità immobiliari urbane (planimetrie)
– le monografie dei Punti Fiduciali e dei vertici della rete catastale
– l’elaborato planimetrico (elenco subalterni e rappresentazione grafica)
– gli atti di aggiornamento catastale.

VISURA CAMERALE

La visura camerale Ordinaria riporta le informazioni legali dell’impresa e le principali informazioni economiche e amministrative tra cui: dati anagrafici, codice fiscale, natura giuridica, data di costituzione, attività svolta, cariche amministrative, organi sociali, unità locali. La Visura Storica contiene tutte le informazioni dalle sue origini e fornisce un quadro completo e aggiornato su struttura, caratteristiche e storia dell’impresa.

REGISTRAZIONI CONTRATTI

Tutti i contratti di locazione e affitto di beni immobili (compresi quelli relativi a fondi rustici e quelli stipulati dai soggetti passivi Iva) devono essere obbligatoriamente registrati dall’affittuario (conduttore) o dal proprietario (locatore) qualunque sia l’ammontare del canone pattuito. L’unico caso in cui non c’è l’obbligo di registrazione è relativo ai contratti che non superano i 30 giorni complessivi nell’anno.
In generale, per la registrazione dei contratti di locazione, che deve essere effettuata entro 30 giorni dalla data di stipula o dalla sua decorrenza (se anteriore), è possibile far riferimento a queste regole generali.
Per le locazioni fra privati di immobili abitativi, locati a uso abitativo, c’è anche la possibilità di optare per la cedolare secca, un regime facoltativo che prevede il versamento di un’imposta sostitutiva dell’Irpef, delle addizionali (per la parte derivante dal reddito dell’immobile), nonché delle imposte di registro e di bollo, ordinariamente dovute sul contratto di locazione.

MEDIATORE CREDITIZIO

È Mediatore creditizio il soggetto che mette in relazione, anche attraverso attività di consulenza, banche o intermediari finanziari previsti dal Titolo V del TUB con la potenziale clientela per la concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma (cfr. art. 128-sexies, comma 1, del TUB).
Si ricorda, inoltre, come l’attività di consulenza, finalizzata alla messa in relazione di banche o intermediari finanziari con la potenziale clientela al fine della concessione di finanziamenti sotto qualsiasi forma, integra attività di mediazione creditizia, come tale soggetta a tutti i vincoli di legge.